Tavola rotonda

Le Tavole Rotonde  alla SGAI

Serate di incontro con inviti al dibattito aperti anche  a professionisti  non dediti alla clinica, nell’ottica di allargare spazi, linguaggi esperienze, uscendo dalle nostre consuete nicchie e provando a raggiungere o a lasciarci raggiungere da  cultori di altri campi di ricerca.
Anche il setting alluso dalla tavola rotonda, rieccheggia lo stile di incontro alla pari dove spazio e visibilità, è adatto ad accogliere ogni differenza che si proponga al dialogo.
Un ‘filo rosso’ collega le tematiche già proposte e quelle in calendario per i prossimi mesi.
Dal primo tema ‘Il Rifiuto’ articolato tra la nascita del rifiuto e il rifiuto della nascita, siamo passati alla domanda inquietante: ‘Chi è lo straniero?’ con l’intento di esplorare e ospitare lo straniero interno ad ognuno di noi.
I prossimi tre incontri ruoteranno intorno al tema del  Linguaggio del corpo a partire dalla Comunicazione non verbale, all’esame di due poli di grande evidenza trasformativa del corpo: l’Adolescenza e la Vecchiaia  fino alla soglia del linguaggio dell’Apprendimento e della Comprensione.


Giovedì 21 Febbraio ,  Tavola Rotonda
La Comunicazione non verbale

Paola Ronchetti introduce il tema a cui interverranno:
Michele Capararo…lo sguardo
Enrico Giamminola---‘Eppur si muove’
PierAldo Falla… la musica nelle mani
Marialena Tamino e Patrizia Mascolo  …la danza ci cura

L’incontro si terrà nella sede SGAI, Via Vesio,22 Milano alle ore 21,30

La Comunicazione non verbale

Tavola Rotonda

Privilegiamo la parola nel nostro quotidiano scambio col mondo,ma la parola non esaurisce i nostri intenti espressivi: ha dei limiti, obbedisce ad una grammatica e  si adegua alla cultura dei luoghi che abitiamo.
Facilmente dimentichiamo che il nostro corpo parla da sempre un suo linguaggio che fa riferimento ai nostri sentimenti e emozioni a volte non parlabili. Comunichiamo con la nostra postura, le espressioni del volto, i gesti,i contatti fisici.
Questa sera mettiamo al centro dell’attenzione alcuni aspetti comunicativi  che ci dispongono ad una comprensione intuitiva  e quindi senza parametri di riferimento univoci.
Ho invitato ad accompagnarci in questo percorso, amici che  amano questo ‘oltre la parola’ e che ci racconteranno qualcosa delle loro esperienze., presentandosi da soli  nell’attraversamento delle loro soglie personali.

Introdurrò il tema e lascerò a Michele Capararo, neurologo, lo spazio per raccontarci la ‘Comunicazione attraverso lo sguardo’ a Enrico Giamminola, medico dentista, l’occasione di abitare lo spazio  della relazione attraverso’ il movimento’, a PierAldo Falla, direttore d’orchestra, di  comunicare’ oltre la bacchetta’, a Marialena Tamino e a Patrizia Mascolo l’occasione di farci com-muovere seguendo i loro passi di danza.

Ci incontreremo alla SGAI, Via Vesio,22 Milano alle 21,30

Per maggiori informazioni potete rivolgervi a me- Paola Ronchetti-3335207548