Aspetti amministrativi

Libretto (Presenze/Assenze/Ritardi): l’allievo è dotato di un libretto su cui verranno annotate le valutazioni periodiche del suo iter formativo, la valutazione sulla tesi di diploma, la certificazione delle quote di iscrizione e di frequenza, e altre eventuali note di ordine amministrativo. Nel caso in cui si verificassero assenze in uno o più dei diversi momenti didattico-formativi in numero maggiore al 20% dei tempi previsti, o nel caso in cui l’allievo ottenesse una valutazione insufficiente del suo rendimento l’allievo non potrà presentare la tesi di diploma alla scadenza del quadriennio e sarà tenuto a integrare il suo Iter prolungando, in tempi e modi stabiliti ad hoc, la sua frequenza alla scuola. In rapporto all’estensione delle attività da perfezionare egli dovrà pagare una quota integrativa che viene fissata dal Consiglio direttivo.

Cessazione del rapporto: le parti, allievo e scuola, in caso di incompatibilità reciproca, sono libere di decidere la cessazione del rapporto contrattuale (art.1321 c.c). In questo caso, all’allievo e al Consiglio direttivo spetta l’onere di trovare un accordo sugli aspetti economici.

Rispetto degli obblighi di legge: la scuola si impegna al rispetto degli obblighi cogenti previsti dalle norme citate di seguito e, parimenti, ne chiede il rispetto anche agli allievi: D.L.vo n. 81/2008 (norme sulla sicurezza negli ambienti di lavoro); D.L.vo n. 196/2003, Art. 13 (norme sulla tutela dei dati personali).